Beret obsession + new flare jeans

DSC_0134

Abbiamo scattato queste foto girovagando per il centro di Roma, precisamente per una delle parti che adoro di più, quella circostante Campo de’ Fiori, dove la vita moderna si fa spazio a rilento tra edifici di varie epoche e dove il tempo sembra essersi fermato. E’ facile trovare bellezza ed arte ovunque ed è facile smarrirsi tra quei muri antichi e pieni di storie mai raccontate. Si tratta del luogo in cui ancora si possono scovare le botteghe di piccoli artigiani che portano avanti da generazioni mestieri ormai quasi scomparsi, luogo in cui si trovano minuscole librerie piene di volumi ingialliti o alimentari che ancora conservano le insegne di più di un secolo fa. Durante la passeggiata ho scoperto alcuni posti che non avevo mai visto, come l’Arco degli Acetari, un minuscolo archetto che funge da entrata in un piccolo cortile su cui affacciano un paio di casette rimaste all’epoca di Rugantino. Questo piccolo spazio è un delizioso quadro di come doveva essere Roma nel 1600, un posto magico in cui sogno di abitare.
Per questo viaggio nella storia della mia città ho optato per un look dall’allure vintage, indossando il basco alla francese che ormai è alla base di parecchi miei look! Non posso proprio fare a meno del tocco iper femminile che conferisce a qualsiasi outfit. Inoltre per la prima volta ho indossato il mio ultimo acquisto, un paio di flare jeans che già adoro e che penso siano perfetti insieme a  questo cappotto a quadri che è nel mio armadio già da qualche anno. Ho aggiunto poi la borsa di Federica Berardelli per impreziosire il look senza dover indossare altri accessori.
Non vedo l’ora di sapere cosa ne pensate ! :)

We took this pictures strolling around the centre of Rome, precisely around one of the areas I love the most, the one close to Campo de’ Fiori, where modern life slowly tries to gain space among buildings from different ages and where time seems to have stopped. It’s easy to find beauty and art everywhere and it’s easy to get lost through those ancient walls full of never told tales. That is the place where it’s still possible to find shops run by generations of little artisans who keep on doing almost passed away jobs, a place where it’s possible to find tiny bookshops full of faded volumes or groceries shops which still preserve their more than a century old signs . During the walk I’ve discovered some places that I’ve never been to, such as Arco degli Acetari, a tiny arch that works as an entrance to a little yard overlooked by a couple of houses which have been lasting since Rugantino period. This small place is a lovely picture of what Rome should have looked like in 1600, a magical lie I dream to live into.
For this travel through my city’s history I’ve opted for a vintage allure look, wearing a french beret which by now is my go to for almost  every look! I just can’t help but loving the hyper feminine touch it gives to every outfit. Moreover for the first time I’ve worn my latest purchase, a pair of flare jeans that I already love and that is perfect mixed together with this checked coat which has been in my closet since a couple of years. Then I’ve added a Federica Berardelli bag to enrich the look without having to wear other accessories.
I can’t wait to know what you think about it! :)

BERET: Bought somewhere in France

COAT, SWEATER: H&M

JEANS: First and I via Asos

Bag: Federica Berardelli thanks to Studio DModa

Booties: Soho Store

DSC_0130 DSC_0112 DSC_0097 DSC_0091 DSC_0084 DSC_0082 DSC_0037 DSC_0034

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *